Prestiti per la casa

I prestiti casa sono un’ ottima possibilità per far fronte alle spese relative a diverse esigenze riferite alla casa. Si va a comprendere dalla ristrutturazione all’acquisto di beni mobili, dalla manutenzione all’installazione di pannelli solari. Tramite i prestiti per i lavori relativi ad una casa, è possibile avere la somma necessaria per coprire tutte le spese, senza dover ricorre alla poco favorevole situazione di dover ipotecare la casa.

Esistono due diverse tipologie di prestiti per la casa, si tratta di prestiti personali e di prestiti finalizzati.

Ciò significa che con i prestiti personali è possibile ricevere la somma richiesta senza dover in cambio fornire alcun giustificativo della spesa svolta. Invece nel caso di prestiti finalizzati, si tratta di prestiti che vanno a coprire solo e soltanto una determinata spesa effettuata presso un o specifico rivenditore.

Nel momento in cui si richiedere un prestito per la casa, significa che si ha l’intenzione di realizzare una serie di lavori che richiedono l’impiego di una certa liquidità di cui il soggetto autonomamente non dispone.

I prestiti per la casa possono riguardare diverse condizioni:

La ristrutturazione. I prestiti possono arrivare anche a cifre considerevoli, senza necessariamente fornire giustificativi di spesa e i soldi possono essere impiegati sia per lavori effettuati autonomamente che tramite una impresa professionale del settore;

Acquisto di mobili e arredamento: per rinnovare o arredare la propria casa, sia per l’acquisto di piccoli elementi che per il cambiamento che per la messa in alloggio dell’immobile;

Acquisto di box o piccoli immbili: spesso si ha l’esigenza di acquistare il box garage oppure piccoli immobili che siano annessi alla casa, tramite i prestiti per la casa è possibile richiedere somme di denaro che permettano di realizzare questa esigenza;

Riqualificazione energetica e prestiti per il fotovoltaico: si tratta proprio di un investimento a lungo termine in quanto, sfruttare le energie rinnovabili per produrre acqua calda per la propria casa oppure energia elettrica ad uso personale è un modo per risparmiare sui consumi e riuscire anche a compensare la spesa effettuata per l’installazione iniziale, posto che alcuni istituti di crediti permettono di andare a coprire interamente i costi tramite l’erogazione dell’apposito prestito;

La differenza con il mutuo che generalmente si domanda per le spese che riguardano la casa risiede nella possibilità innanzitutto di accedere a somme di minore entità ma al contempo questo fa sì che con i prestiti casa gli interessi che occorre pagare siano maggiori. D’altra parte però è solo con il mutuo che si verifica l’ipoteca dell’immobile, non con il prestito per la casa.

In generale il mutuo richiedere anche spese notarili aggiuntive, quindi è preferibile soprattutto nel caso in cui si debba richiedere una somma di entità elevata, che superi ad esempio i 40 mila euro.